Validato

"Sea of Tomorrow"

SeaOfTomorrow -

standard April 19, 2017, 12:41 p.m.

Codice Unico Progetto (CUP)
CUP: B61C12000840005
URL OpenCoesione
http://www.opencoesione.gov.it/progetti/1misepon02_00153_28490851/
Descrizione

Obiettivo principale del progetto di ricerca è di proporre un sistema di trattamento integrato includente fasi fisiche,chimiche e biologiche per la rimozione di contaminanti da rifiuti liquidi da attività di navigazione, incluse le acque di sentina e acque di lavaggio in particolare dei serbatoi delle petroliere, prodotti da attività di navigazione e trasporto marittimo. Il nostro compito è stato quello di monitorare i costi e i fondi stanziati per questo progetto e capire anche se la cittadinanza fosse a conoscenza del progetti STI-TAM e anche a conoscenza degli open data attraverso l'utilizzo di strumenti di navigazione come i sondaggi.

Giudizio sintetico
Concluso e utile
Stato di avanzamento del progetto sulla base delle informazioni raccolte
In base alle informazioni raccolte , il progetto è stato concluso il 31 gennaio 2015. Trattandosi di un prototipo realizzato dalla Navtec insieme a Fincantieri , con il supporto del CNR e dei principali atenei siciliani, in atto è la fase di sperimentazione che può essere documentata attraverso delle interviste fatte ai principali attori coinvolti.
STI-TAM è stato infatti installato su alcune petroliere , navi di grosso carico e imbarcazioni da diporto varie per poter essere testato e quindi vedere i suoi benefici in termini di riduzione degli agenti inquinanti.
Risultato del progetto (se il progetto è concluso, quali risultati ha avuto?)
Essendo un progetto sperimentale , che ha realizzato un prototipo , il progetto verrà continuato ad essere monitorato al di là della scadenza di A Scuola di Opencoesione. 
Punti di forza (cosa ti è piaciuto del progetto monitorato?)
Il monitoraggio è stato entusiasmante per la sua peculiarità . La scelta di seguire un prototipo ha reso la ricerca di informazioni sicuramente più difficile , ma anche più entusiasmante. Di fatto abbiamo dovuto introdurci nel mondo dei cantieri navali ,universitario e del CNR e ci siamo sorpresi di come anche loro ci abbiano aiutato nella nostra ricerca dopo aver compreso cosa stavamo facendo.Forse è proprio questo il punto di forza del progetto monitorato , cioè ritrovarsi tutti a svolgere l'iniziativa di Monitoraggio di STI-TAM , da noi più semplici studenti fino agli Enti più importanti precedentemente citati
Debolezze (difficoltà riscontrate nell'attuazione/realizzazione del progetto monitorato?)
Sono legati ai punti di forza in quanto le risorse stanziate , ancora da erogare (dati reperiti sul sito PON-REC e Opencoesione) non coincidevano con  i numeri forniti dagli enti coinvolti erano diversi allorquando le percentuali di ripartizione del finanziamento venivano analizzate voce per voce. Questo ha reso il nostro lavoro più difficoltoso anche perché si parla di diversi milioni di euro.
Rischi futuri per il progetto monitorato
Il rischio ,secondo noi, è di non riuscire a superare le fasi di sperimentazione per poter rendere il prototipo effettivamente realizzabile e quindi installabile su ogni tipo di imbarcazione.
Soluzioni ed idee da proporre per il progetto monitorato
Secondo noi , bisognerebbe dare più visibilità al progetto per farlo conoscere e far comprendere la sua straordinaria utilità. Come abbiamo avuto modo di appurare dal nostro sondaggio online , infatti , solo un piccola parte del campione intervistato  (sondaggio svolto su 2000 soggetti ) conosceva il progetto STI-TAM.
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni presso il soggetto attuatore
Come hai raccolto le informazioni
visita diretta
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni via web
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con responsabili del progetto
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con altre tipologie di persone
Chi è stato intervistato? Che ruolo ha la persona nel progetto? (es. gestore, funzionario comunale, cittadino informato….)
Sono stati intervistati diversi soggetti come il dr. Lorenzo Spadaro , responsabile del CNR , cioè l'ente attuatore del progetto  e anche l'ingegnere Guido di Bella che ha collaborato alla riuscita del progetto.
Link a video (es. YouTube)
https://www.youtube.com/watch?v=QL-yRvYR8yM&t=4s
Domande agli intervistati

 Cosa ne pensa dell'indagine di monitoraggio civico che ci vede protagonisti?

Pensa che bisognerebbe fare più spesso un'attività del genere

Che consiglio si sente di dare a dei giovani come noi che hanno intrapreso questo tipo di attività?

Risposte degli intervistati

 

Un'ottima iniziativa, promettente che ci da modo di entrare nel mondo del lavoro.

Sì, soprattutto a livello comunitario  perché rappresentate il futuro dell'Unione Europea.

Di resistere , perseverare e impegnarsi !

File