Validato

ciclabilità Assemini

marianna -

standard April 20, 2017, 2:57 p.m.

Codice Unico Progetto (CUP)
B59D10000290004
URL OpenCoesione
http://www.opencoesione.gov.it/progetti/1sacrp-cicl-ca-13/
Descrizione

Realizzazione e completamento della ciclabilità Asseminese attraverso il controllo dei finanziamenti, versati e stanziati, vari controlli effetuati in prima persona, controllo dei futuri progetti di miglioramento e ampliamento del progetto, e inoltre confronti con gli enti interessati.

Giudizio sintetico
Concluso e utile
Stato di avanzamento del progetto sulla base delle informazioni raccolte

Concluso e già in utilizzo.

Risultato del progetto (se il progetto è concluso, quali risultati ha avuto?)

Diminuzione del traffico automobilistico.

Punti di forza (cosa ti è piaciuto del progetto monitorato?)
Collegamento intercomunale
Debolezze (difficoltà riscontrate nell'attuazione/realizzazione del progetto monitorato?)

Livelli di sicurezza inadeguati.

Rischi futuri per il progetto monitorato
Basso revisionamento da parte degli enti.
Soluzioni ed idee da proporre per il progetto monitorato
Migliorare la sicurezza aggiungendo una ringhiera nel lato adiacente alla strada.
Come hai raccolto le informazioni
visita diretta
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni via web
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con altre tipologie di persone
Chi è stato intervistato? Che ruolo ha la persona nel progetto? (es. gestore, funzionario comunale, cittadino informato….)

Marco Meloni (assessore trasporti pubblici).

Link alle fonti utilizzate per il report
http://www.opencoesione.gov.it/progetti/1sacrp-cicl-ca-13/
Link alle fonti utilizzate per il report
http://www.comune.assemini.ca.it/
Link a video (es. YouTube)
https://l.facebook.com/l.php?u=https%3A%2F%2Fwww.youtube.com%2Fwatch%3Fv%3DNvr4hximeGQ&h=ATNV686I7wcPkQ5a9Hgld2uN-x9EL8hgDCDoCQ0K9yYp3UwWBLTjsQ5fISjkpbtkkcFCT9pM5NHe7ex8ZftdcBse5btx2Ltv9d0Af_L06CqE1T8fT9OfEAOTCPDHJLEEyUMvBTg-G1e-Pxo
Domande agli intervistati

1)Le tre sezioni di piste ciclabili presenti ad Assemini sono collegate tra loro? Se no perché?

2)Quando è iniziato il progetto della pista ciclabile Assemini-Decimo?

3)Perché le piste ciclabili sono frammentate e non rispettano perfettamente le norme imposte?

Risposte degli intervistati

1)Sul fatto che le piste non sono collegate, diciamo che la cultura delle piste ciclabili è abbastanza moderna e recente: prima si pensava a fare una pista ciclabile e lasciarla sul territorio. Con i finanziamenti Europei e la regione che ha sensibilizzato le amministrazioni a proporre determinati tracciati per le piste, si è arrivati recentemente a dei progetti che la regione sta mettendo in atto per coinvolgere più piste ciclabili [...] probabilmente la pista ciclabile Assemini-Decimo era stata pensata per un disegno più mpio di piste ciclabili non ancora ben definito [...] ci sono diversi percorsi che effettivamente non sono collegati ma si penserà senz'altro a dei collegamenti e a renderli fruibili non solo a livello territoriale di Assemini ma anche a livello territoriale provinciale e regionale[...] è una sorta di puzzle che si sta costruendo per arrivare ad un disegno più ampio, organizzato ed organico rispetto a queste piccole sezioni che vengono individuate adesso.

2)Il progetto è nato tra il 2004 e il 2005 con un finanziamento da 340.000 € successivamente aumentato a 500.000€ perché il comune è riuscito ad accedere ai fondi europei: è finanziata dal comune per 340.000€ e dall'Europa per 160.000€. Il progetto esecutivo è iniziato nel 2012, ha subito poi tutta una serie di ritardi di diversa natura ed è stata dichiarata agibile nel Dicembre del 2016.

3)Chi è andato da altre parti, ma anche in nord Italia, in Germania o in Olanda vede che le piste passano da ogni parte, non si mettono problemi, sono anche abituati e non si lamentano: questo perché se cerchiamo gli spazi in una città non ne faremmo mai una pista[...] all'interno della città costruita abbiamo i problemi maggiori; di solito le strade vengono realizzate abbastanza larghe, quindi noi aggiungiamo una corsia, realizziamo un parcheggio e improvvisiamo una pista. Ma all'interno della città a questo punto non potremmo mai realizzare delle piste in sede propria; quindi abbiamo individuato una zona dove è imposto un limite di velocità a 30Km/h, dove può quindi coesistere un traffico composto da macchine e biciclette