Validato

Retrospettivo decongestionamento SS. 18 e copertura trincerone ferroviario I LOT

Report di monitoraggio civico

Codice Unico Progetto (CUP)
J71B08000330000
Descrizione del progetto monitorato
L’opera monitorata nasce da un progetto degli anni ’80 teso a migliorare la viabilità cittadina e realizzare la copertura della linea ferroviaria che scorre in un canalone e taglia in due la città. Inizialmente si progetta un tunnel sotto la città, ove dirottare il traffico di attraversamento, e la copertura della ferrovia con una soletta in cemento. Vicissitudini politiche e giudiziarie stravolgono in continuazione il progetto negli anni seguenti. Messa da parte l’idea del tunnel per motivi strategici ed economici, si è pensato di coprire la linea ferroviaria, realizzare a fianco un sottovia veicolare e un parcheggio interrato. Questa superficie così recuperata avrebbe permesso la realizzazione di un’ampia arteria, pomposamente definita dai promotori «Boulevard», che avrebbe non solo snellito il traffico ma dato ulteriore sviluppo al progetto di riportare la città agli antichi splendori, di quando era un rinomato centro turistico per la salubrità dei suoi borghi. Abbandonata anche l’idea del “Boulevard”, si è realizzata una strada parallela alla SS.18 e alcuni parcheggi superficiali, con il proposito di ultimare nei prossimi anni il sottovia e di rendere fruibile il parcheggio interrato.
Giudizio sintetico sul progetto monitorato
Procede con difficoltà
Stato di avanzamento del progetto monitorato sulla base delle informazioni raccolte
Allo stato attuale non ci sono lavori in corso, ma il progetto non può ritenersi ultimato. Dalle indagini svolte in loco abbiamo appurato quanto segue. La strada d’accesso dalla ex SS.18 al sottovia veicolare è ultimata ma chiusa al traffico. Il sottovia e il parcheggio sotterraneo, sia pure allo stato grezzo, sono stati ultimati ma non sono fruibili. Su queste opere grava una condanna per difformità, richiesta dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio delle province di SA e AV, per l’impatto ambientale negativo. Non si è provveduto alla riqualificazione della superficie coperta del trincerone ferroviario con la realizzazione di aree verdi.
Risultato del progetto monitorato (se il progetto è concluso, quali risultati ha avuto?)
A nostro modesto parere il progetto iniziale aveva una valenza pratica perché tutti conoscono i problemi del traffico e i danni arrecati alla salute. L’idea del “Boulevard” è l’utopia che ci ha affascinato per le sue implicazioni sociali e l’impatto che avrebbe avuto sulla qualità della vita. L’ultimo progetto, il Parco Urbano Corso Principe Amedeo, ci sembra un ripiego, forse obbligato, ma che ci riporta nel banale e nel normale. Purtroppo, quella che vediamo è un’opera che, a parte la creazione di un ampio parcheggio, non ha risolto minimamente il problema traffico, forse lo ha addirittura complicato e, dal punto di vista estetico, si può solo definire con l’aggettivo squallida.
Punti di forza (cosa ti è piaciuto del progetto monitorato?)
• Copertura trincea ferroviaria • Riammaglio delle due parti della città • Creazione parcheggio
Debolezze (difficoltà riscontrate nell'attuazione/realizzazione del progetto monitorato?)
• Mancanza di un’idea strategica a causa delle molte modifiche apportate al progetto. • Tempi dilatati con aumento dei costi (Il progetto va avanti da circa trenta anni e si prevede un suo completamento definitivo tra dieci anni). • Marchiani errori progettuali hanno penalizzato due punti del trincerone, in particolare l’incrocio di via P. Atenolfi e la traversa di via Sala. • Il progetto non realizza gli obiettivi prefissati. • Contenzioso in atto con la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio delle province di SA e AV per la difformità di due rampe in prossimità del sottovia. • Scarsa trasparenza da parte del Comune di Cava de’ Tirreni, programmatore e attuatore dell’intervento, rispetto a un quadro esaustivo dei finanziamenti erogati, dei fondi stanziati e delle spese effettuate con riferimento alle opere realizzate negli anni. • Mancanza di coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni prese nel tempo.
Rischi futuri per il progetto monitorato
• I lavori, per far sbucare il sottovia nei pressi della stazione ferroviaria, creerebbero un caos nel traffico veicolare insostenibile per la città. Il problema del traffico non sarebbe risolto perché l’ingorgo sarà semplicemente spostato più avanti rispetto all’attuale nodo di via P. Atenolfi. • Spreco ulteriore di finanziamenti pubblici. • L’abbattimento previsto di alcuni platani centenari depauperebbe ancor più lo scarso verde cittadino.
Soluzioni ed idee da proporre per il progetto monitorato
• Abbiamo già proposto e ottenuto, poche settimane fa, l’apertura sul sito istituzionale di una sezione intitolata Monitoraggio civico per consentire ai cittadini di Cava de’ Tirreni di controllare le opere pubbliche portate avanti dal Comune. • I Boulevard Guys, avendo maturato sul campo un’esperienza significativa, si propongono al sindaco Servalli per il ruolo di tutor nei confronti di cittadini che intendono impegnarsi in attività di monitoraggio civico e digitale, relative ad opere pubbliche realizzate o in corso di realizzazione sul territorio. • Proponiamo al sindaco Servalli di vietare sul Corso Principe Amedeo la sosta ad auto e moto, che possono fruire dell’ampio parcheggio ubicato a fianco. • Proponiamo di intervenire sull’incrocio di via P. Atenolfi, punto di massima criticità della SS.18
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni via web
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con altre tipologie di persone
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni presso il soggetto attuatore
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con responsabili del progetto
Come hai raccolto le informazioni
visita diretta
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
Chi è stato intervistato? Che ruolo ha la persona nel progetto? (es. gestore, funzionario comunale, cittadino informato….)
Sono stati intervistati molti soggetti con ruolo decisivo nel progetto. I primi cinque in elenco sono primi cittadini del Comune di Cava de’ Tirreni che è programmatore e attuatore del progetto monitorato: • Sig. Raffaele Fiorillo, sindaco di Cava de’ Tirreni (SA) dal 1993 al 2001 • Avv. Alfredo Messina, sindaco di Cava de’ Tirreni (SA) dal 2001 al 2005 • Dott. Luigi Gravagnuolo, sindaco di Cava de’ Tirreni (SA) dal 2006 al 2010 • Prof. Marco Galdi, sindaco di Cava de’ Tirreni (SA) dal 2010 al 2015 • Dott. Vincenzo Servalli, sindaco di Cava de’ Tirreni (SA) in carica dal 2015 • Ing. Carmine Avagliano, funzionario del Comune di Cava de’ Tirreni e responsabile del procedimento dell’intervento “Retrospettivo decongestionamento SS. 18 e copertura trincerone ferroviario” • Arch. Isabella Mandia, tecnico Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio delle province di SA e AV • Cittadini informati di Cava de’ Tirreni (SA) • Cittadini beneficiari dell’intervento intervistati attraverso un sondaggio. I report delle varie interviste possono essere visionati sul sito https://sites.google.com/site/asocgenoino/ creato dai Boulevard Guys, coordinati dalla prof.ssa Rita D’Ancora, responsabile del progetto “A Scuola di OpenCoesione: La storia infinita del trincerone”.
Link alle fonti utilizzate per il report
Link alle fonti utilizzate per il report
Link alle fonti utilizzate per il report
Link a video (es. YouTube)