Validato

LAVORI PER LA FUNZIONALITÃ DEL PORTO DI PESCARA

Report di monitoraggio civico

Codice Unico Progetto (CUP)
D24E15000450006
Descrizione del progetto monitorato
Questo progetto riguarda le infrastrutture del porto di Pescara.
Il soggetto programmatore è  la Regione Abruzzo (Giunta Regionale) e quello attuatore è il Comune di Pescara.
L'inizio lavori era previsto per il 1 dicembre 2016, ed il termine per il 31 maggio 2018. Ad oggi i lavori non sono ancora iniziati e non si può prevedere quando finiranno.
Lo slittamento dei lavori avrà delle conseguenze sulle attività connesse al porto, (soprattutto in previsione della stagione turistica, per le ripercussioni sul trasporto di merci e passeggeri da e per la Croazia), sulla stagione balneare ormai imminente (con i problemi legati all'inquinamento delle acque, come conseguenza di interventi da tempo richiesti, per ovviare al ristagno delle acque fluviali lungo la costa) e infine per i disagi che continueranno a subire i pescatori. 
Giudizio sintetico sul progetto monitorato
Bloccato
Stato di avanzamento del progetto monitorato sulla base delle informazioni raccolte
Questo progetto costituisce solamente una parte di tutti gli interventi programmati per la zona portuale pescarese, come, per esempio,  il dragaggio del fiume Pescara.
Sono stati stanziati € 3.500.000,00 ed è stata portata a termine la gara di appalto per l’individuazione dell' impresa che effettuerà i lavori e che assumerà l'incarico a partire da aprile 2017. Stanno per essere ultimate anche le gare d'appalto per i lavori di corollario al progetto.
Risultato del progetto monitorato (se il progetto è concluso, quali risultati ha avuto?)
Il progetto è ancora solo sulla carta, i tempi sono slittati, perchè si sono rese necessarie delle modifiche al piano originario.
Punti di forza (cosa ti è piaciuto del progetto monitorato?)
Questi lavori non rappresentano un intervento tampone, ma costituiscono una solida ristrutturazione dell’intero assetto portuale, che potrà risolvere i problemi che da anni stanno bloccando le attività del porto e, di riflesso, dell'economia locale.
Debolezze (difficoltà riscontrate nell'attuazione/realizzazione del progetto monitorato?)
I tempi di realizzazione dell’intervento si sono allungati e si allungheranno ulteriormente a causa dell'imminente stagione balneare, che inizierà il 1° maggio.
Rischi futuri per il progetto monitorato

E' da mettere in evidenza che i lavori, pur essendo importanti per l’area portuale e l’intera città, vanno a modificare la conformazione naturale della foce del fiume con conseguenze ambientali non sempre prevedibili, come è già accaduto con la diga foranea, la cui costruzione è stata l'inizio di tutti i problemi che si sono verificati nella vita del porto.

Soluzioni ed idee da proporre per il progetto monitorato
Sarebbe opportuno procedere con i lavori il più presto possibile, per risollevare i settori del turismo, della pesca e del commercio.
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni via web
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con altre tipologie di persone
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni presso il soggetto attuatore
Come hai raccolto le informazioni
visita diretta
Chi è stato intervistato? Che ruolo ha la persona nel progetto? (es. gestore, funzionario comunale, cittadino informato….)
Enzo Del Vecchio, vicesindaco di Pescara.
Enrico Moretti, Comandante della Capitaneria di Porto di Pescara.
Domande agli intervistati
-Quali saranno i tempi per la realizzazione dei lavori? (Enzo Del Vecchio, vicesindaco)
-Quali lavori si intendono svolgere con il finanziamento di 3,5 milioni di euro? (Enzo Del Vecchio, vicesindaco)
-Quale sarà l'assetto del nuovo porto? (Enrico Moretti, Comandante della Capitaneria di Porto di Pescara)

Risposte degli intervistati
- Le procedure saranno completate entro il mese di aprile, ma i "veri" lavori di cantiere saranno rimandati a causa dell'inizio della stagione balneare.  Tutti i lavori inizieranno entro la fine dell'anno, ma per completarli tutti dovremo aspettare 2 o 3 anni. (Enzo Del Vecchio, vicesindaco)
-Il finanziamento di 3,5 milioni di euro riguarda il "taglio" della diga foranea. (Enzo Del Vecchio, vicesindaco)
-L'abbattimento della diga foranea non risolve niente da solo, bisogna realizzare nuovi argini e nuovi moli per il fiume, secondo il Piano Regolatore Portuale. (Enrico Moretti, Comandante della Capitaneria di Porto di Pescara)