Validato

RECUPERO E VALORIZZAZIONE DEL RIONE TERRA POZZUOLI - IX LOTTO

Report di monitoraggio civico

Codice Unico Progetto (CUP)
B87E12000250002
Descrizione del progetto monitorato
Il progetto a cui lavoriamo si occupa della valorizzazione e riqualificazione del Rione Terra di Pozzuoli, in particolare delle infrastrutture. Dal sito di OpenCoesione i primi dati che ci vengono forniti riguardano i fondi stanziati dall'Unione Europea che ammontano ad un finanziamento di 30.240.000,00 euro di cui 15.976.494,64 euro sono stati effettuati. Per quanto riguarda l'inizio dei lavori, la data risale al 16 Luglio 2012, la fine era invece prevista per il 31 Dicembre 2016, la fine effettiva ancora non è disponibile sul sito. 
Giudizio sintetico sul progetto monitorato
In corso e procede bene
Stato di avanzamento del progetto monitorato sulla base delle informazioni raccolte
Da quanto dichiarato dall'Architetto Stefania Gentile nell'intervista telefonica, i lotti progettati sono stati completati con successo, compreso il 9° lotto di cui ci occupiamo, fatta eccezione per il 10° ed 11° lotto
Punti di forza (cosa ti è piaciuto del progetto monitorato?)
L'idea di "rinascita" e valorizzazione del turismo per questo territorio ci è molto a cuore da quando abbiamo conosciuto la storia del Rione Terra. I punti di forza di questo progetto si possono riassumere in 3 punti:
  • INDAGINE SULLA RACCOLTA DI DATI SIA DA FONTI ACCESSIBILI A TUTTI, SIA DA ENTI ISTITUZIONALI SUL TERRITORIO.
  • MONITORAGGIO CIVICO 
  • ESPERIENZA IN CAMPO LAVORATIVO
Debolezze (difficoltà riscontrate nell'attuazione/realizzazione del progetto monitorato?)
Il progetto non ha incontrato grandi difficoltà nell'attuazione, c'è stato un leggero ritardo rispetto alla fine prevista da OpenCoesione. Da quanto riferito dal presidente del consorzio abbiamo ricavato vari dati:
I lotti progettati sono stati conclusi, compreso il 9°. Per quanto riguarda gli altri lotti, il 10° si sta per concludere, mentre per l'11° lotto sta per partire il progetto. Infine ci viene riferito che la fine di tutti i lavori è  prevista per il 2020. 
Soluzioni ed idee da proporre per il progetto monitorato
Un maggiore coinvolgimento da parte non solo di persone coinvolte, ma anche di persone comuni non a conoscenza del progetto e metterle a conoscenza in modo da avere una cittadinanza attiva. Infine coinvolgere più persone possibili, soprattutto i giovani, facendo conoscere i fatti in modo più incisivo attraverso canali di informazione più usati, come i social network.
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni via web
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con altre tipologie di persone
Come hai raccolto le informazioni
visita diretta
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
Chi è stato intervistato? Che ruolo ha la persona nel progetto? (es. gestore, funzionario comunale, cittadino informato….)
I soggetti intervistati, facenti parte dell'Associazioe NEMEA, si occupano della promozione e della valorizzazione di beni culturali del Rione Terra ed in particolare della "Basilica Cattedrale San Procolo Martire". La prima ad essere intervistata è stata la segretaria della presidentessa, la quale ci ha spiegato il motivo dell'abbandono, da parte di molte persone della zona, a causa del fenomeno del bradisismo. Verificatosi negli anni 70, nessuno fece più ritorno in questa rocca, eccetto il vescovo rimasto nella sua cattedrale. Dopo il terremoto dell'80, la zona fu nuovamente evacuata ed abbandonata, costringendo anche il vescovo ad andare via. Dopo di lei abbiamo fatto molte domande alla presidentessa dell'associazione, la quale si occupa del turismo. Innanzitutto le abbiamo chiesto quando fossero iniziati effettivamente i lavori e a che punto si trovassero. Lei ci ha spiegato che dopo l'evacuazione degli anni 70 e 80, c'è stata la volontà di ristrutturare questa rocca. La richiesta di finanziamenti da parte della comunità Europea, portò alla istituzione del consorzio Rione Terra, con la collaborazione del comune e della regione Campania. Dopo queste richieste i fondi Europei vennero stanziati per il restauro. La prima parte dei soldi fu investita per i lavori di scavo, rimozione e messa in sicurezza del promontorio. L'attuazione dei lavori è incominciata negli anni '90, insieme a quelli di ristrutturazione della zona superiore che ancora oggi continuano. Nel 2003 sono iniziati i lavori di ristrutturazione della cattedrale di San Procolo, dopo l'incendio che la danneggiò circa 50 anni fa. Lo scopo era quello di riportare alla luce il tempio e renderlo nuovamente un luogo di culto. Terminati i lavori, la cattedrale è stata riconsegnata ai fedeli nel 2014. I fondi regionali hanno utilizzato la legge 80 per finanziare la riqualificazione del Rione. I lavori non furono terminati del tutto, infatti, fu consegnato solo il primo lotto, ovvero la cattedrale ristrutturata e il museo diocesiano. Il secondo lotto, non ancora concluso, riguarda la ristrutturazione della zona del promontorio che affaccia sul mare. I lavori non sono stati conclusi a causa della mancanza di ulteriori fondi. Infine ci è stato detto che grazie all'apertura di queste zone ristrutturate e visitabili il turismo è aumentato notevolmente al punto di arrivare soltanto nel primo anno ad una cifra di circa 5000 turisti.
Link a video (es. YouTube)
Domande agli intervistati
  • Quando nasce il consorzio e quale finalità si pone rispetto al Rione Terra? (Architetto Stefania Gentile)
  • Quando sono iniziati tutti i lavori? (Andreina Moio, presidente dell'associazione culturale NEMEA)
  • Per quando è prevista la fine dei lavori ? (Architetto Stefania Gentile)

Risposte degli intervistati
  • Il consorzio nasce nel 1992 e vince la gara d'appalto per attuare i lavori di ristrutturazione al Rione Terra.
  • Questo lavoro, prima di richiesta dei fondi e poi di attuazione del progetto è iniziato negli anni 90 e continua ancora oggi.
  • La fine dei lavori è prevista per il 2020.