Validato

COINCART (COLLABORATION IN CARTOONS): INNOVAZIONE DEL PROCESSO DI CREAZIONE DEL CARTONE ANIMATO ATTRAVERSO STRUMENTI DI CO-DESIGN E WEB 2

standard

Codice Unico Progetto (CUP)
B97I10000900007
Descrizione del progetto monitorato
<p class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt"><span style="font-family:&quot;Calibri Light&quot;,sans-serif;mso-ascii-theme-font:major-latin; mso-hansi-theme-font:major-latin;mso-bidi-font-family:&quot;Times New Roman&quot;; mso-bidi-theme-font:minor-bidi">Il progetto che il&nbsp;</span><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">nostro team, ToonAgers, ha&nbsp;</span><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">scelto di monitorare e indagare attraverso il portale Open Coesione dapprima e mediante ricerche e interviste dirette poi, è “Coincart (Collaboration in Cartoons): Innovazione del processo di creazione del cartone animato attraverso strumenti di Co-Design e Web 2” elaborato e attuato dall’azienda Gama Movie Animation S.r.l. di Fabriano (AN), l’unica realtà nel territorio fabrianese ad interessarsi di animazione e cartoni animati, divulgando lo slogan “</span><u style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">Fabriano città della carta e del cartone</u><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">” e vincendo numerosi premi con la sua ultima creazione animata “Star Key”.&nbsp;</span></p><p class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt"><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">Proprio per realizzare la serie animata “Star Key” l’azienda ha aderito ad un bando europeo</span><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">&nbsp; </span><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">finalizzato al finanziamento di spese per attività di Ricerca e Innovazione e indirizzato principalmente al mondo delle Piccole e Medie Imprese sotto forma di incentivo alla ricerca e allo sviluppo di nuove idee di processo e di prodotto.</span></p><p class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt"><span style="font-family:&quot;Calibri Light&quot;,sans-serif;mso-ascii-theme-font:major-latin; mso-hansi-theme-font:major-latin;mso-bidi-font-family:&quot;Times New Roman&quot;; mso-bidi-theme-font:minor-bidi">Il progetto si inserisce all’interno dell’Asse Prioritario 1 “Innovazione ed Economia della Conoscenza” del Programma Operativo Regionale 2007/2013 delle Marche. </span><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;,sans-serif;mso-ascii-theme-font:major-latin;mso-hansi-theme-font: major-latin;mso-bidi-theme-font:major-latin">L’obiettivo globale dell’Asse Innovazione ed Economia della Conoscenza è da individuarsi nel miglioramento della competitività del complesso produttivo attraverso un sostegno mirato e selettivo al sistema regionale della ricerca industriale e dell’innovazione nelle PMI.<o:p></o:p></span></p><p style="margin:0cm;margin-bottom:.0001pt;background:white"><span style="font-size: 11pt; font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif; background-image: initial; background-position: initial; background-size: initial; background-repeat: initial; background-attachment: initial; background-origin: initial; background-clip: initial;">La tematica dell’Innovazione e della </span><span style="font-size:11.0pt;font-family:&quot;Calibri Light&quot;,sans-serif;mso-ascii-theme-font: major-latin;mso-hansi-theme-font:major-latin;mso-bidi-theme-font:major-latin">Ricerca rappresenta il cardine della strategia dell'UE per favorire la crescita e creare occupazione anche nella nuova programmazione 2014/2020. L’obiettivo è la creazione di 3,7 milioni di posti di lavoro, con un correlato aumento annuo del PIL di circa 800 miliardi di euro, attraverso l’incremento al 3% del PIL degli investimenti in R&amp;S (1% di finanziamenti pubblici, 2% di investimenti privati).&nbsp;</span><span style="font-size: 11pt; font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif; background-image: initial; background-position: initial; background-size: initial; background-repeat: initial; background-attachment: initial; background-origin: initial; background-clip: initial;">E’ sempre più evidente come la competitività</span><span style="font-size: 11pt; font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;"> delle imprese sia strettamente legata alla capacità innovativa delle stesse. Dai dati raccolti in merito al progetto e dalle interviste effettuate è emerso che i fondi ricevuti hanno permesso all'azienda di sviluppare un'innovazione di processo avvicinando e mettendo in relazione in tempo reale due team di lavoro dislocati in aree geografiche diverse (ideatori e disegnatori in Italia e animatori in Nord-Corea).&nbsp;</span></p><p style="margin:0cm;margin-bottom:.0001pt;background:white"><span style="font-size: 11pt; font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">Siamo nel 2012, periodo in cui internet è già ampiamente sviluppato ma non risulta ancora così immediata e soprattutto conveniente, causa gli elevati costi,&nbsp; la possibilità di collaborare in tempo reale&nbsp; e in contemporanea su uno stesso progetto lavorativo. I 200.000 € di fondi ricevuti dalle politiche di coesione hanno consentito all'azienda di realizzare un sistema informativo aziendale innovativo in grado di rispondere a questo obiettivo di collegamento diretto tra i due team di lavoro.</span></p><style type="text/css"></style>
Giudizio sintetico sul progetto monitorato
Concluso e utile
Stato di avanzamento del progetto monitorato sulla base delle informazioni raccolte
<font face="Calibri Light, sans-serif">Il finanziamento ricevuto dall'azienda Gama Movie Animation s.r.l. mirava ad un efficientamento di processo finalizzato alla realizzazione di una serie animata intitolata "Star Key", la cui protagonista "Luce" è un'eroina manga, anzi come definita dal suo ideatore "euro-manga tutto italiano", rappresentata come una giovane e bella principessa impegnata nella lotta tra il bene e il male, tra viaggi intergalattici, astronavi, pirati spaziali e misteri, coinvolta in un emozionante viaggio alla ricerca di sedici frammenti perduti.</font><div><font face="Calibri Light, sans-serif">La serie, destinata a bambini di età compresa tra i 6 e i 9 anni, si sviluppa in 26 puntate della durata di circa 26 minuti ciascuno.</font></div><div><font face="Calibri Light, sans-serif">Nonostante i tempi di realizzazione e conclusione del progetto si siano dilatati rispetto a quanto previsto inizialmente a causa di problemi interni all'azienda, non direttamente correlati al finanziamento con i fondi di open coesione ricevuti, ad oggi il progetto innovativo risulta di fatto concluso con la messa in onda, dallo scorso 15 gennaio 2018, della serie animata sul canale Rai Gulp.</font></div>
Risultato del progetto monitorato (se il progetto è concluso, quali risultati ha avuto?)
<span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">Il progetto risulta a tutti gli effetti concluso e a portato alla messa in onda, dallo scorso 15 gennaio 2018, della serie animata sul canale Rai Gulp, prodotto realizzato grazie all'innovazione di processo sopra descritta.</span>
Punti di forza (cosa ti è piaciuto del progetto monitorato?)
<p class="MsoNormal"><span style="font-size: 13.5pt; line-height: 107%; font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">Sicuramente il punto di forza dell'azienda è stata la capacità di ottenere il massimo rendimento attraverso i fondi ricevuti dall'Unione Europea, cioè la realizzazione del prodotto cartone animato "Star Key". La serie animata, ideata per un pubblico dai 6 ai 9 anni, con il suo stile manga europeizzato risulta molto giovanile e pertanto consigliato anche ad un pubblico di ragazzi. Inoltre, essendo stato realizzato in collaborazione con il Nord-Corea, dalla sua visione emerge come sia stato dato vita ad un nuovo tipo di "anime", genere molto richiesto dalla nuova generazione.</span><o:p></o:p></p><br>
Debolezze (difficoltà riscontrate nell'attuazione/realizzazione del progetto monitorato?)
<p class="MsoNormal"><span style="font-size:13.5pt;line-height:107%;font-family: &quot;Calibri Light&quot;,sans-serif;color:black">La realizzazione di un cartone animato innovativo richiede un notevole investimento.</span>&nbsp;<o:p></o:p><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif; font-size: 13.5pt;">Dall’intervista effettuata e dai dati raccolti abbiamo stimato un costo di prodotto che si aggira intorno ai 6.000.000 €.&nbsp;</span><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif; font-size: 13.5pt;">L’ingente investimento richiesto ha determinato il protrarsi dei tempi di messa in onda previsti inizialmente, rischiando addirittura di bloccare l’intero progetto e di non giungere a conclusione.</span></p><p class="MsoNormal"><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif; font-size: 13.5pt;">Dalle interviste effettuate direttamente da noi, nonché dalle dichiarazioni e dai documenti rinvenuti in rete, abbiamo inoltre capito che la realizzazione di questo cartone animato avrebbe dovuto rappresentare un primo passo per l’azienda e per la città di Fabriano di un cammino di riconversione industriale ben più ambizioso e forse in grado di risollevare la situazione economica ed occupazionale attuale del nostro territorio.</span></p> <p class="MsoNormal"><span style="font-size:13.5pt;line-height:107%;font-family: &quot;Calibri Light&quot;,sans-serif;color:black">Allo stato attuale però, vuoi per il dilungarsi dei tempi, vuoi per problemi legati alla gestione amministrativa della città, i macro obiettivi di progetto non si sono ancora potuti realizzare.<o:p></o:p></span></p>
Rischi futuri per il progetto monitorato
<p class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt;line-height: normal"><span style="font-size:13.5pt;font-family:&quot;Calibri Light&quot;,sans-serif; color:black">Un rischio futuro per la Gama Movie Animation s.r.l. è quello di aver dato vita ad un prodotto che, pur essendo molto moderno, può anche non riscontrare il successo del pubblico sperato. Tutti gli imprenditori, nel realizzare un nuovo prodotto, si assumono le proprie responsabilità, essendo l’azienda per definizione una realtà ad alto rischio. <o:p></o:p></span></p> <p class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt;line-height: normal"><span style="font-size:13.5pt;font-family:&quot;Calibri Light&quot;,sans-serif; color:black">Inoltre, ci è stato spiegato che i rendimenti legati alla realizzazione di una serie animata non sono strettamente legati ai guadagni derivanti dalla messa in onda ma per lo più alle royalties derivanti dall’utilizzo dei diritti d’autore e alle attività di merchandising correlate (realizzazione di giochi, prodotti scuola, abbigliamento ecc…) legate allo sfruttamento dei diritti di immagine del prodotto. <o:p></o:p></span></p> <p class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt;line-height: normal"><span style="font-size:13.5pt;font-family:&quot;Calibri Light&quot;,sans-serif; color:black">Inoltre, il progetto come detto, si inserisce in un programma di riconversione del tessuto imprenditoriale del nostro territorio ben più ampio e ambizioso che allo stato attuale è ancora in fase di definizione.</span></p>
Soluzioni ed idee da proporre per il progetto monitorato
<p class="MsoNormal"><span style="font-size:13.5pt;line-height:107%;font-family: &quot;Calibri Light&quot;,sans-serif;color:black">Dall’indagine che abbiamo condotto partendo dall’analisi dei dati di contesto del nostro territorio le prospettive future per noi giovani non appaiono proprio rosee.<o:p></o:p></span></p> <p class="MsoNormal"><span style="font-size:13.5pt;line-height:107%;font-family: &quot;Calibri Light&quot;,sans-serif;color:black">L’idea di Gabrio Marinelli, socio fondatore dell’azienda Gama Movie Animation srl, rappresenta sicuramente una speranza e una possibilità da non lasciar cadere.<o:p></o:p></span></p> <p class="MsoNormal"><em><span style="font-size:13.5pt;line-height:107%; font-family:&quot;Calibri Light&quot;,sans-serif;mso-ascii-theme-font:major-latin; mso-hansi-theme-font:major-latin;mso-bidi-theme-font:major-latin;background: white;mso-bidi-font-weight:bold;font-style:normal">Fabriano</span></em><span style="font-size:13.5pt;line-height:107%;font-family:&quot;Calibri Light&quot;,sans-serif; mso-ascii-theme-font:major-latin;mso-hansi-theme-font:major-latin;mso-bidi-theme-font: major-latin;background:white"><span style="font-variant-ligatures: normal; font-variant-caps: normal;orphans: 2;widows: 2;-webkit-text-stroke-width: 0px; text-decoration-style: initial;text-decoration-color: initial;float:none; word-spacing:0px">&nbsp;è stata nominata, il 18 ottobre 2013,&nbsp;</span><em style="font-variant-ligatures: normal;font-variant-caps: normal;orphans: 2; widows: 2;-webkit-text-stroke-width: 0px;text-decoration-style: initial; text-decoration-color: initial;word-spacing:0px"><span style="font-family:&quot;Calibri Light&quot;,sans-serif; mso-ascii-theme-font:major-latin;mso-hansi-theme-font:major-latin;mso-bidi-theme-font: major-latin;mso-bidi-font-weight:bold;font-style:normal">Città Creativa</span></em><span style="font-variant-ligatures: normal;font-variant-caps: normal;orphans: 2; widows: 2;-webkit-text-stroke-width: 0px;text-decoration-style: initial; text-decoration-color: initial;float:none;word-spacing:0px">&nbsp;UNESCO per il Network Crafts and Folk art, sezione Artigianato e Arti e Tradizioni popolari, ed&nbsp;è stata designata, lo scorso 02 luglio 2017, ad ospitare il XIII Annual Meeting delle&nbsp;</span><em style="font-variant-ligatures: normal;font-variant-caps: normal; orphans: 2;widows: 2;-webkit-text-stroke-width: 0px;text-decoration-style: initial; text-decoration-color: initial;word-spacing:0px"><span style="font-family:&quot;Calibri Light&quot;,sans-serif; mso-ascii-theme-font:major-latin;mso-hansi-theme-font:major-latin;mso-bidi-theme-font: major-latin;mso-bidi-font-weight:bold;font-style:normal">Città Creative</span></em><span style="font-variant-ligatures: normal;font-variant-caps: normal;orphans: 2; widows: 2;-webkit-text-stroke-width: 0px;text-decoration-style: initial; text-decoration-color: initial;float:none;word-spacing:0px">&nbsp;UNESCO nel 2019.&nbsp;</span><o:p></o:p></span></p> <p class="MsoNormal"><span style="font-size:13.5pt;line-height:107%;font-family: &quot;Calibri Light&quot;,sans-serif;mso-ascii-theme-font:major-latin;mso-hansi-theme-font: major-latin;mso-bidi-theme-font:major-latin;background:white">Sarebbe auspicabile sfruttare al meglio questo importante momento dando effettivamente vita e completa realizzazione allo slogan iniziale proposto “Fabriano città della carta e del cartone”.</span><span style="font-size:13.5pt;line-height: 107%;font-family:&quot;Calibri Light&quot;,sans-serif;mso-ascii-theme-font:major-latin; mso-hansi-theme-font:major-latin;mso-bidi-theme-font:major-latin"><o:p></o:p></span></p>
Come hai raccolto le informazioni
visita diretta
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni via web
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con responsabili del progetto
Chi è stato intervistato? Che ruolo ha la persona nel progetto? (es. gestore, funzionario comunale, cittadino informato….)
<p class="MsoNormal"></p><p class="MsoNormal"><span style="font-size:13.5pt;line-height:107%;color:black">Noi Toonagers abbiamo scelto di intervistare, trovando la loro disponibilità, il sig. Gabrio Marinelli, amministratore e socio fondatore della Gama Movie Animation, nonché diretto ideatore dell'intero progetto, ed il direttore della produzione dell'azienda, Sig. Francesco Sulpizi.</span><o:p></o:p></p> <p class="MsoNormal"><span style="font-size:13.5pt;line-height:107%;color:black">Avremmo voluto ricevere informazioni anche da parte del soggetto programmatore Regione Marche, ma non abbiamo riscontrato alcuna disponibilità.<o:p></o:p></span></p><br><p></p>
Link alle fonti utilizzate per il report
Link a video (es. YouTube)
Domande agli intervistati
<p class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt;line-height: normal"><span style="font-size: 13.5pt; font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">1) Com'è nata l'idea di dare vita alla Gama Movie Animation? Perché questo nome?&nbsp;</span></p><p class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt;line-height: normal"><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif; font-size: 13.5pt;">2) Come avete usato i fondi? L'utilizzo di questi è stato vincolato?&nbsp;</span></p><p class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt;line-height: normal"><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif; font-size: 13.5pt;">3) Quali sono le fasi della realizzazione dei prodotti? Qual è l'importanza dell'innovazione e della ricerca nel vostro settore di attività?</span></p>
Risposte degli intervistati
<ul><li><p class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt;line-height: normal"><span style="font-size: 13.5pt; font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">1) Gama è l'acronimo di Gabrio Marinelli che è il titolare della società (l'inizio del nome e del cognome), Movie Animation attiene al settore di attività, ovvero quello dell’animazioni. L'dea di dare vita all'azienda muove dall’ambizione del suo ideatore, Gabrio Marinelli appunto, il quale essendo un regista affermato, ha deciso di dare realizzazione ad uno suoi desideri ed ampliare il proprio settore di operatività.<br> <!--[if !supportLineBreakNewLine]--><br> <!--[endif]--><o:p></o:p></span></p> <p class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt;line-height: normal"><span style="font-size: 13.5pt; font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">2) I fondi sono stati utilizzati per creare innovazioni di processo finalizzate alla realizzazione della serie animata “Star Key” e, nonostante essi rappresentino soltanto una minima parte dell’intero investimento sostenuto per la realizzazione del cartone, hanno contribuito ad efficientare la struttura operativa aziendale e il suo sistema informativo e informatico.<o:p></o:p></span></p> <p class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt;line-height: normal"><span style="font-size: 13.5pt; font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;"><br> 3) La produzione di una serie animata si svolge attraverso tre fasi consecutive: pre-produzione, produzione, post-produzione.&nbsp;<br> <!--[if !supportLineBreakNewLine]--><br> <!--[endif]--><o:p></o:p></span></p> <ul style="margin-top:0cm" type="square"> <li class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt;line-height: normal;mso-list:l0 level1 lfo1"><span style="font-size: 13.5pt; font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">La pre-produzione è tutto ciò che precede l'inizio dell'animazione del cartone animato. Rappresenta, quindi, la fase ideativa, cioè l'ideazione di un concept.</span><span style="font-size:12.0pt;font-family:&quot;Calibri Light&quot;,sans-serif;mso-ascii-theme-font: major-latin;mso-fareast-font-family:&quot;Times New Roman&quot;;mso-hansi-theme-font: major-latin;mso-bidi-theme-font:major-latin;mso-fareast-language:IT"><o:p></o:p></span></li> <li class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt;line-height: normal;mso-list:l0 level1 lfo1"><span style="font-size: 13.5pt; font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif;">La produzione consiste nella realizzazione di uno storyboard</span>&nbsp;</li><li class="MsoNormal" style="margin-bottom:0cm;margin-bottom:.0001pt;line-height: normal;mso-list:l0 level1 lfo1"><span style="font-family: &quot;Calibri Light&quot;, sans-serif; font-size: 13.5pt;">La post-produzione consiste nella lavorazione del prodotto e precede la sua distribuzione al pubblico.&nbsp;</span>&nbsp;<br>&nbsp;</li></ul></li></ul>