Validato

PROGETTO WI-LIFE STATION

Report di monitoraggio civico

Codice Unico Progetto (CUP)
J51E17000170001
Descrizione del progetto monitorato
II progetto si pone l'obiettivo di implementare un Nuovo Portale di Stazione attraverso l'attrezzaggio tecnologico delle stazioni localizzate all'interno delle Regioni Obiettivo Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia). L'intervento prevede l'offerta di una connessione Wi-Fi intelligente e un'interfaccia intuitiva agli utenti delle stazioni (viaggiatori e cittadini) permettendo l'erogazione di servizi innovativi da parte degli stakeholders. Wi-life consente di: I) rilevare i flussi delle persone nelle stazioni II) favorire il trasporto intermodale attraverso specifiche Web App III) offrire servizi di orientamento in stazione IV) aumentare i servizi offerti agli utenti delle stazioni. Soggetto programmatore: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti; soggetto beneficiario e attuatore: RFI SPA.
Giudizio sintetico sul progetto monitorato
Bloccato
Stato di avanzamento del progetto monitorato sulla base delle informazioni raccolte
Il progetto "Wi-Life Station" ha avuto il suo inizio effettivo il 01/06/2017 e dovrebbe essere completato entro la fine del 2020. Sabato 23 febbraio 2019 alcuni membri del team "Fast&Future" si sono recati presso l'ufficio urbanistica di Acireale per incontrare il responsabile dell' RFI ing. Salvatore Leocata, il quale ha affermato che il progetto sopracitato e già attivo in alcune stazioni ferroviarie della regione Sicilia. Inoltre, dopo avere contattato il dott. Giancarlo De Blasi (Capo Reparto TLC di RFI) e la dott.ssa Carmela Apice (Coordinatrice a livello nazionale del progetto Wi-Life Station) siamo entrati in possesso di informazioni essenziali inerenti al costo pubblico e alle potenzialità del progetto.
Risultato del progetto monitorato (se il progetto è concluso, quali risultati ha avuto?)
In data 25/03/2019 il team Fast&Future si è recato presso la stazione di Acireale per verificare l'effettiva attuazione del progetto, che si pensava essere stato portato a compimento nell'ottobre del 2018. Dalla visita di monitoraggio civico il team, con grande sorpresa, ha potuto evincere che il progetto non è stato mai avviato ad Acireale poichè è stata dimostrata essere inesistente l'applicazione "Wi-Fi Station", relativa al progetto monitorato, di cui ci avevano parlato i referenti RFI contattati.
Punti di forza (cosa ti è piaciuto del progetto monitorato?)
Tra gli aspetti positivi del progetto è doveroso annoverare: - L'erogazione di servizi innovativi; - La creazione di WebApp che favoriscano il trasporto intermodale; - L'offerta di servizi di orientamento in stazione; - La rilevazione dei flussi delle persone nelle stazioni.
Debolezze (difficoltà riscontrate nell'attuazione/realizzazione del progetto monitorato?)
Tra le debolezze del progetto spiccano: - L'inesistenza dell'applicazione nella nostra stazione di Acireale; - La mancanza di informazione da parte del personale addetto.
Rischi futuri per il progetto monitorato
Tra i rischi futuri del progetto monitorato citiamo: - L'inesistenza di cartelli informativi che possano favorire l'utilizzo dell'applicazione da parte degli utenti della stazione; - La mancanza di collegamenti, all'interno dell'applicazione, che possano incrementare il turismo locale.
Soluzioni ed idee da proporre per il progetto monitorato
Tra le soluzioni e le idee da proporre annoveriamo: - L'introduzione di cartelli informativi che favoriscano l'utilizzo dell'applicazione da parte degli utenti; - L'introduzione, all'interno dell'applicazione, di collegamenti relativi alle attrazioni turistiche locali.
Come hai raccolto le informazioni
visita diretta
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con altre tipologie di persone
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con responsabili del progetto
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni via web
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
Chi è stato intervistato? Che ruolo ha la persona nel progetto? (es. gestore, funzionario comunale, cittadino informato….)
Il team ha intervistato: - Carmelo M. Grasso (Assessore piani e progetti per la mobilità sostenibile del comune di Acireale); - Giancarlo De Blasi (Capo Reparto TLC di RFI); - Carmela Apice (Coordinatrice a livello nazionale del progetto Wi-Life Station); - Salvatore Leocata (Responsabile della Gestione Operativa della rete ferroviaria della Direzione di Palermo); - S.E.R. Antonino Raspanti vescovo di Acireale e presidente della fondazione "Città del Fanciullo" (amici di Asoc); - Utenti della stazione di Acireale.
Link a video (es. YouTube)
Domande agli intervistati
1.Sono già stati stanziati i fondi e a che punto è l'iter del progetto? (Carmelo M. Grasso assessore piani e progetti per la mobilità sostenibile del comune di Acireale) 2. Quali informazioni può darci, in relazione al progetto Wi-Life Station, per arricchire il nostro lavoro di monitoraggio civico? (Ing. Salvatore Leocata, responsabile della Gestione Operativa della rete ferroviaria della Direzione di Palermo) 3. Secondo lei, se ci fosse stata un'applicazione tale da permettere una migliore connessione con il nostro territorio, sarebbe stato meglio? In che termini? (Utente della stazione di Acireale)
Risposte degli intervistati
1. Ci è stato riferito dall'assessore che i fondi al progetto sono stati stanziati ma quest'ultimo non è stato mai avviato ad Acireale. (Carmelo M. Grasso assessore piani e progetti per la mobilità sostenibile del comune di Acireale); 2. L'ingegnere ci ha informato sul fatto che il progetto "Wi-Life Station" è stato già portato a termine in alcune stazioni siciliane e ci ha comunicato che la società responsabile dell'istallazione dei dispositivi tecnologici necessari è AlmavivA. (Ing. Salvatore Leocata, responsabile della Gestione Operativa della rete ferroviaria della Direzione di Palermo); 3. L'utente ci ha riferito che sarebbe necessaria la presenza di un'applicazione in grado sia di facilitare l'assunzione di informazioni relative alla partenza e all'arrivo dei treni che di dotare tutte le stazione di sistemi di bigliettazione elettronica e di aumentare gli standard di sicurezza.