Validato

INTERVENTI DI CONSOLIDAMENTO DELLE PARETIROCCIOSE *individuo*ERGINE MARIA EDADDAURA - LOTTO D - ZONA SUD

Report di monitoraggio civico

Codice Unico Progetto (CUP)
D77B04000360001
Descrizione del progetto monitorato
Questo progetto affronta un problema che causa un grave pericolo per l’ambiente circostante e per i visitatori stessi: la caduta di massi dalle pareti di Monte Pellegrino. Il soggetto programmatore è il Comune di Palermo mentre il soggetto attuatore è il commissario straordinario delegato per l'attuazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico nella regione Sicilia.
Giudizio sintetico sul progetto monitorato
Bloccato
Stato di avanzamento del progetto monitorato sulla base delle informazioni raccolte
Per questo progetto sono stati finanziati € 13.252.274,67, ma non sono stati ancora spesi. Il crollo di un masso ha fortemente danneggiato il manto stradale, ma fortunatamente non ha provocato conseguenze per persone o animali. L’episodio ha in questo modo sollecitato l’Amministrazione comunale a fare il punto della situazione. I lavori di messa in sicurezza del costone sono iniziati nel 2015. Dovevano essere terminati a luglio, ma lo scorso maggio la società Himera ha licenziato i rocciatori e interrotto il cantiere sopra il cimitero dei Rotoli.
Risultato del progetto monitorato (se il progetto è concluso, quali risultati ha avuto?)
Il progetto non è ancora cominciato, è ancora in fase di progettazione e aggiudicazione dei lavori. La data prevista per la fine dovrebbe essere il 18/04/2022
Punti di forza (cosa ti è piaciuto del progetto monitorato?)
Abbiamo scelto il consolidamento delle pareti rocciose di Monte Pellegrino come progetto da seguire perché tale intervento è importante per la sicurezza dell’area interessata. Area nota per la caduta di massi, ma anche per la sua bellezza e la presenza di visitatori che, sicuramente aumenterebbe, se le pareti fossero messe in sicurezza.
Debolezze (difficoltà riscontrate nell'attuazione/realizzazione del progetto monitorato?)
Il progetto ha riscontrato diverse difficoltà nella sua attuazione sia da un punto di vista strettamente organizzativo che da un punto di vista naturalistico e ambientale. Infatti durante l'esecuzione dei lavori è necessario preservare la flora e la fauna del luogo che è una riserva naturalistica protetta.
Rischi futuri per il progetto monitorato
Il futuro raggiungimento degli obiettivi potrebbe essere messo a rischio dagli imprevisti causati dalla necessità di preservare l' habitat naturale della flora e della fauna locali.
Soluzioni ed idee da proporre per il progetto monitorato
La semplificazione delle procedure per l'affidamento dei lavori e una maggiore comunicazione tra tutti i soggetti coinvolti nella realizzazione del progetto.
Come hai raccolto le informazioni
visita diretta
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni via web
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con responsabili del progetto
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni presso il soggetto attuatore
Chi è stato intervistato? Che ruolo ha la persona nel progetto? (es. gestore, funzionario comunale, cittadino informato….)
E' stato intervistato l'Ing. A.Dino, responsabile infrastrutture edilizia e rete dell'ufficio tecnico del Comune di Palermo.
Link a video (es. YouTube)
Domande agli intervistati
1. La scadenza di questo progetto è soggetta a proroghe? 2. In che modo il progetto viene assegnato ad una ditta? 3. Esiste un numero massimo di proroghe prima della ripresa dei finanziamenti?
Risposte degli intervistati
1. Essa è soggetta a proroghe poiché, date le circostanze della gara d’appalto,ed essendo in una zona protetta, essa è suscettibile a continue modifiche. 2. c'è una prima fase di progettazione, poi tramite una gara, viene scelta un'impresa che compie i lavori. Da evidenziare il fatto che il tutto dovrà essere completato, in questo caso, in un tempo massimo di 35 giorni. 3. Solo in caso di mancato rispetto delle scadenze, se ci dovessero essere dei problemi tali da bloccare l'andamento del progetto, andrebbe fatta una posticipazione della scadenza. Nel peggiore dei casi i fondi non verrebbero riacquisiti ma dirottati verso altri tipo progetti.
Allegati