Validato

CONFORME_DECONGESTIONAMENTO SS. 18 E COPERTURA TRINCERONE FERROVIARIO I LOT

Report di monitoraggio civico

Codice Unico Progetto (CUP)
J71B08000330000
Descrizione del progetto monitorato
L’opera monitorata nasce da un progetto degli anni ’80 teso a migliorare la viabilità cittadina e realizzare la copertura della linea ferroviaria che scorre in un canalone e taglia in due la città. Inizialmente si progetta un tunnel sotto la città, ove dirottare il traffico di attraversamento, e la copertura della ferrovia con una soletta in cemento. Vicissitudini politiche e giudiziarie stravolgono in continuazione il progetto negli anni seguenti. Messa da parte l’idea del tunnel per motivi strategici ed economici, si è pensato di coprire la linea ferroviaria, realizzare a fianco un sottovia veicolare e un parcheggio interrato. Questa superficie così recuperata avrebbe permesso la realizzazione di un’ampia arteria, pomposamente definita dai promotori "Boulevard", che avrebbe non solo snellito il traffico ma dato ulteriore sviluppo al progetto di riportare la città agli antichi splendori, di quando era un rinomato centro turistico per la salubrità dei suoi borghi. Abbandonata anche l’idea del “Boulevard”, si è realizzata una strada parallela alla SS18 e alcuni parcheggi superficiali, con il proposito di ultimare a breve il sottovia e di rendere fruibile il parcheggio interrato.
Giudizio sintetico sul progetto monitorato
Procede con difficoltà
Stato di avanzamento del progetto monitorato sulla base delle informazioni raccolte
Allo stato attuale ci sono lavori in corso, ma il progetto non può ritenersi ultimato. Dalle indagini svolte in loco abbiamo appurato quanto segue. La strada d’accesso dalla ex SS 18 al sottovia veicolare è ultimata ma chiusa al traffico. Il sottovia e il parcheggio sotterraneo sono ancora chiusi e, quindi, non fruibili. Su queste opere da mesi non grava più la condanna per difformità , richiesta dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio delle province di SA e AV, per l’impatto ambientale negativo. Purtroppo, non si è provveduto ancora alla riqualificazione della superficie coperta del trincerone ferroviario con la realizzazione di aree verdi.
Risultato del progetto monitorato (se il progetto è concluso, quali risultati ha avuto?)
A nostro modesto parere il progetto iniziale aveva una valenza pratica perché tutti conoscono i problemi del traffico e i danni arrecati alla salute. L’idea del "Boulevard" è l’utopia che ci ha affascinato per le sue implicazioni sociali e l’impatto che avrebbe avuto sulla qualità della vita. L’ultimo progetto, il Parco Urbano Corso Principe Amedeo, ci sembra un ripiego, forse obbligato, ma che ci riporta nel banale e nel normale e che, comunque, non è stato ancora realizzato. Purtroppo, quella che vediamo è un’ opera che, a parte la creazione di un ampio parcheggio, non ha risolto minimamente il problema traffico, forse lo ha addirittura complicato e, dal punto di vista estetico, si può solo definire con l’aggettivo squallida. Siamo in attesa dell’apertura del sottovia e del parcheggio interrato. Il sindaco Vincenzo Servalli, intervistato il 3 marzo 2018, dichiarò che a distanza di pochi mesi ci sarebbe stata l’apertura del sottovia; nell’intervista rilasciata alla stampa locale il giorno 30 aprile scorso ha annunciato l’apertura delle due opere nel giro di due mesi. Noi, Boulevard Guys, intendiamo seguire l’evoluzione dei fatti, sperando di fare a breve un nuovo aggiornamento di questo report.
Punti di forza (cosa ti è piaciuto del progetto monitorato?)
Copertura trincea ferroviaria Riammaglio delle due parti della città Creazione parcheggio Apertura (si spera a breve) del parcheggio sotterraneo con disponibilità di ulteriori posti auto Apertura (si spera a breve) del sottovia in corrispondenza delle rampe con snellimento del traffico sulla SS.18 Creazione del Parco Urbano Principe Amedeo (si spera a breve), che non sarà il Boulevard dell’iniziale progetto monitorato ma certamente un’area verde preziosa per la città Il progetto realizza, anche se in tono minore, gli obiettivi prefissati.
Debolezze (difficoltà riscontrate nell'attuazione/realizzazione del progetto monitorato?)
Mancanza di un’idea strategica a causa delle molte modifiche apportate al progetto. Tempi dilatati con aumento dei costi (il progetto va avanti da oltre trenta anni e non è ancora completato). Marchiani errori progettuali hanno penalizzato due punti del trincerone, in particolare l’incrocio di via P. Atenolfi. Mancanza di coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni prese nel tempo.
Rischi futuri per il progetto monitorato
I lavori, per far sbucare il sottovia nei pressi della stazione ferroviaria, creerebbero un caos nel traffico veicolare insostenibile per la città. Il problema del traffico non sarebbe risolto perché l’ingorgo sarà semplicemente spostato più avanti rispetto all’attuale nodo di via P. Atenolfi. Spreco ulteriore di finanziamenti pubblici. L’abbattimento previsto di alcuni platani centenari depaupererebbe ancor più lo scarso verde cittadino.
Soluzioni ed idee da proporre per il progetto monitorato
Abbiamo proposto e ottenuto, nell’anno 2016, l’apertura sul sito istituzionale di una sezione titolata Monitoraggio civico per consentire ai cittadini di Cava de’ Tirreni di controllare le opere pubbliche portate avanti dal Comune. Purtroppo, è stato eliminato il collegamento al sito che noi, Boulevard Guys, abbiamo creato nel novembre del 2015 e di cui tuttora arricchiamo la sezione Aggiornamenti. Attualmente nella sezione Monitoraggio civico del sito istituzionale del Comune compare solo un avviso di un evento, non altro. Chiediamo, quindi, al sindaco Servalli il ripristino del collegamento al sito dei Boulevard Guys affinché i cittadini possano seguire i nostri aggiornamenti sull’andamento del progetto monitorato dal mese di novembre 2015 ad oggi. Proponiamo al sindaco Servalli di vietare sul Corso Principe Amedeo la sosta ad auto e moto, che possono fruire dell’ampio parcheggio ubicato a fianco. Proponiamo di intervenire sull’incrocio di via P. Atenolfi, punto di massima criticità della SS.18.
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con altre tipologie di persone
Come hai raccolto le informazioni
visita diretta
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con gli utenti/beneficiari dell'intervento
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni via web
Chi è stato intervistato? Che ruolo ha la persona nel progetto? (es. gestore, funzionario comunale, cittadino informato….)
Cittadini informati di Cava de’ Tirreni (SA) Cittadini beneficiari dell’intervento La prof.ssa Rita D’Ancora, coordinatrice del progetto PTOF liceo scientifico statale “A. Genoino” di Cava de’ Tirreni (SA) a.s. 2018/2019 “I Boulevard Guys online: La storia infinita del Trincerone” Il dott. Pasquale Petrillo, direttore della testata giornalistica “Ulisse online” Noi, Boulevard Guys, abbiamo tra gli obiettivi anche quello di far conoscere sul territorio nazionale l’evoluzione del progetto monitorato. Per dare risonanza all’amara vicenda del Trincerone abbiamo denunciato nel corso del corrente anno scolastico a Cittadinanzattiva, partecipando alla XIII edizione del Premio Scafidi Buone Pratiche di Sicurezza e Salute a Scuola, e l’11 aprile 2019 siamo stati invitati a Roma alla cerimonia di premiazione per raccontare il nostro attivismo civico. Il nostro obiettivo è, quindi, continuare a pungolare l’opinione pubblica, ad interloquire con i nostri amministratori e a seguire l’evolversi dei fatti fino al completamento del progetto. E LA STORIA INFINITA DEL TRINCERONE CONTINUA…
Domande agli intervistati
Risposte degli intervistati
Allegati