Validato

(REG_POR-FESR_2010_7671) REALIZZAZIONE INTERVENTO DI RECUPERO DELLA PERTINENZA DELLA BASILICA DI SUPERGA

Report di monitoraggio civico

Codice Unico Progetto (CUP)
C57H10000210006
Descrizione del progetto monitorato
Il progetto riguarda la Basilica di Superga nei pressi di Torino. Mira alla riqualificazione del piazzale antistante la basilica, il percorso che porta alla lapide del Grande Torino, il parcheggio e i percorsi pedonali in pietra, a cui si sono aggiunti anche lavori riguardanti il verde pubblico, nello specifico per il rifacimento ex novo delle aiuole (aiuola sinistra della basilica e aiuola di fronte alla basilica). Per quanto riguarda le attività di suolo pubblico, i lavori riguardano la strada funicolare per Superga, con interventi di ingegneria naturalistica e di consolidamento di scarpate in precedenza dissestate, messe in sicurezza. Inoltre è stato creato un sistema di raccolta delle acque meteoriche.
Giudizio sintetico sul progetto monitorato
Concluso e utile
Stato di avanzamento del progetto monitorato sulla base delle informazioni raccolte
Progetto concluso.
Risultato del progetto monitorato (se il progetto è concluso, quali risultati ha avuto?)
Il progetto è stato realizzato nella sua interezza. Nonostante il fallimento della prima ditta, proroghe e sospensioni, si è rimasti nei tempi.
Punti di forza (cosa ti è piaciuto del progetto monitorato?)
Per quanto riguarda l’impatto a livello ambientale ci sono stati cambiamenti sulla fruizione del sito e viabilità a lavori compiuti. Vi era un parcheggio non controllato e disordinato, anche l’afflusso della folla. Sono stati fatti interventi di ammodernamento della cremagliera, e di potenziamento dell’illuminazione pubblica. Vi è stato un incremento di turisti (grazie anche all'anniversario dei 150 anni dell’Unità d’Italia), dato dal ricavo di stalli per gli autobus all'interno del parcheggio e dall'abbattimento delle barriere architettoniche, per quanto possibile.
Debolezze (difficoltà riscontrate nell'attuazione/realizzazione del progetto monitorato?)
A livello finanziario ci sono stati dei ritardi nell'erogazione dei fondi. A causa del fallimento della prima di ditta che aveva iniziato i lavori, è stato riportato l’accaduto all'Ufficio della Regione (ente che risponde a Bruxelles riguardo i finanziamenti). È stato necessario rifare un nuovo quadro economico. Questo ha portato circa 4 o 5 mesi di ritardo. Il fallimento della ditta è avvenuto circa dopo due mesi dall'inizio dei lavori.
Rischi futuri per il progetto monitorato
L’impatto è stato positivo, non si evidenziano al momento rischi futuri. In questo momento non ci sono in previsione altri lavori, l’unico rischio potrebbe essere il normale deterioramento.
Soluzioni ed idee da proporre per il progetto monitorato
Il gruppo di lavoro non ritiene ci siano soluzioni da proporre.
Come hai raccolto le informazioni
visita diretta
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni via web
Come hai raccolto le informazioni
Intervista con responsabili del progetto
Come hai raccolto le informazioni
Raccolta di informazioni presso il soggetto attuatore
Chi è stato intervistato? Che ruolo ha la persona nel progetto? (es. gestore, funzionario comunale, cittadino informato….)
L’architetto Paola De Filippi (direttore dei lavori e addetto alla sicurezza) e il geometra Alessandro Rei (che ha seguito il progetto).
Domande agli intervistati
Domanda 1: Come è stata utilizzata la parte dei fondi proveniente dal POR FESR 2007-2013, ovvero il 316,7% dell’UE del costo totale del progetto? Domanda 2: La struttura della Basilica di Superga, di chi è di competenza? Domanda 3: Il parcheggio realizzato è a pagamento? Domanda 4: Durante i lavori, l’area è stata chiusa ai turisti? Domanda 5: Attualmente vi sono dei lavori nella zona del parcheggio, sapete cosa riguardano?
Risposte degli intervistati
Risposta 1: Nelle delibere si è evinta una quota statale. In totale la spesa ammessa era di €1.758.173 di cui l’80% finanziato dai fondi FESR e il restante 20% dal Comune. I dati probabilmente non erano aggiornati, vi è una discrepanza dei dati dal sito Opencoesione e i dati reali. Risposta 2: Il comune è l’ente attuatore per la parte circostante, ma la Basilica è demaniale, vincolata dalla sovrintendenza. Non si sa se la proprietà sia dei frati che stanno lì, anche il piazzale è del demanio ed è stato solo dato in concessione per l’esecuzione dei lavori. Gli interventi successivi infatti dovrebbe farli il demanio, che però non ha un braccio operativo. Se invece vi sono problemi di sicurezza immediata interviene la città Risposta 3: No, vi sono strisce bianche essendo proprietà del demanio. Risposta 4: La Basilica non è mai stata chiusa, il parcheggio era invece inaccessibile. Vi è stato un po’ di disagio dato dalle sollecitazioni per la fine dei lavori da parte del sovrintendente della Basilica e del parroco. Vi è poi stata l’imposizione di far accedere tutti i tifosi del Toro il 4 maggio, giorno della commemorazione, in pieno cantiere. Si è dovuto ri-transennare e mettere in sicurezza tutta l’area. Altro disagio è stata la nevicata di 80 cm avvenuta a Gennaio. Risposta 5: Lavoro di manutenzione per adeguamento di una fognatura che non funzionava correttamente.
Allegati